Ultime news

Cicloidi Adventures

Polvere e guadi in Maremma

L’estate 2020 l’ho pedalata tutta in MTB tra Alvito e la Maremma. Ad Alvito ci sono nato, e proprio lì ho cominciato a pedalare su una Specialized Stumpjumper Comp bianca, nei lontani anni 90. Riprendere quei sentieri e quelle strade non è stato un problema, a metà tra un déjà […]

Il Trittico, Madness

Muretti Madness – il decalogo della VI edizione

1. Mens sana in corpore sano Questo celebre motto potrebbe non valere per la Muretti Madness. Potrebbero manifestarsi infatti, prima, durante e dopo, dolori articolari e muscolari diffusi, o impossibili da localizzare, o localizzabili in zone corporee non presenti in alcun atlante anatomico, vertigini, distonia, miraggi, aurore boreali, manie di […]

Design

Cicloidi Kit Remake

Dopo numerose richieste ci siamo finalmente decisi a produrre una seconda edizione delle nostre divise. A partire da oggi e fino al 28 maggio è possibile pre-ordinare la divisa 2014 (azzurra e nera, ispirata alla Ronde Van Vlaanderen – RVV) e la divisa 2017 (blu e magenta, ispirata alla Red Zinger Bicycle […]

Cicloidi Adventures

Mal di Roubaix

Una sola cosa allora volevo: tornare in Africa. Non l’avevo ancora lasciata, ma ogni volta che mi svegliavo, di notte, tendevo l’orecchio, pervaso di nostalgia ~ Ernest Hemingway È un po’ come lottare con un gorilla. Non lasci quando sei stanco, lasci quando si stanca il gorilla ~ Fausto Coppi […]

Il Trittico

Martesana Van Vlaanderen 2018

Martesana Van Vlaanderen è quell’appuntamento che al momento dell’iscrizione dici ma si! sono solo 100 km con 1000 di dislivello, la faremo in scioltezza… e poi all’arrivo ti ritrovi sempre imballatissimo e con le gambe frollate. La terza edizione non si smentisce e ci riserva il solito e fantastico mix di muri, […]

Cicloidi Adventures, Il Trittico, Madness

È tempo di Madness

Sin dalla prima edizione la Muretti Madness ha scatenato una serie di suggestioni linguistiche e giochi di parole. “La classica delle gambe morte” oppure “la classica di Halloween”… a volte la paragoniamo ad un film dell orrore o a un videogioco e parole come massacro e mostro diventano il lessico con il quale ci si immagina e si commenta l’itinerario che non può che essere, a questo punto, malefico e bastardo.